Carbone Attivo per Sbiancare i Denti: Funziona Davvero?

Il carbone attivo è presente in maschere facciali, gelati, capsule di pillole e altro ancora.

La ricerca ha dimostrato che ha proprietà naturali che gli consentono di assorbire le tossine, ed è stato affermato che assorbe le macchie superficiali sui denti per sbiancare naturalmente i sorrisi e migliorare la salute orale, anche se la ricerca su questo è ancora inconcludente.

Consumo regolarmente caffè e tè, che possono macchiare i denti, quindi ho deciso di dare una possibilità al carbone attivo. Il carbone attivo può essere prodotto con materiali ricchi di carbonio, inclusi gusci di noce di cocco e noci, legno e ossa. Ho cercato un’opzione vegana in un barattolo di vetro che posso riutilizzare, ed era solo $ 7.

Settimana 1

Ho iniziato aggiungendo un pizzico di polvere di carbone attivo al dentifricio sul mio spazzolino da denti e spazzolando una volta al giorno per una settimana. Questo è stato un processo disordinato; la polvere è molto fine e scura.

Dopo una settimana ho notato una certa sensibilità. Normalmente non ho denti sensibili, ma anche bere un bicchiere d’acqua fresca fa male. Ho fatto alcune ricerche e ho scoperto che spazzolare con carbone attivo non è il metodo migliore – secondo l’American Dental Association, spazzolare con scrub abrasivi o polveri, come il carbone attivo, può portare a denti che appaiono più gialli perché consumano lo smalto bianco strato.

Ho iniziato ad applicare il carbone direttamente sui miei denti e strofinandolo con il dito. È stato carino? No. Era disordinato? Sì. Funzionava ancora? Sì, anche se senza spazzolino era più difficile togliere il carbone dai denti. Dopo parecchi sorsi d’acqua, però, si staccò. Eravamo di nuovo in attività.

Settimana 2

Ho continuato ad applicare il carbone direttamente sui miei denti con il dito dopo essermi lavato. Era super disordinato e non sembrava efficace come lo spazzolamento, ma era decisamente più facile sullo smalto dei denti.

Tuttavia, farlo quotidianamente non era eccezionale, quindi entro la fine della seconda settimana ho deciso di ridurre e applicare il carbone solo pochi giorni a settimana.

Sembrava che i miei denti stessero diventando almeno un po ‘più bianchi, in particolare in un paio di punti dove anni di caffè e tè avevano fatto un numero su di loro.

Settimana 3

Applicare il carbone solo poche volte alla settimana funzionava bene per me. I miei denti non si sentivano così sensibili come quando stavo spazzolando con la polvere, e ho dovuto ripulire le conseguenze solo tre volte o giù di lì. Un pizzico è più che sufficiente e, se stai pensando di usare carbone attivo in polvere per i tuoi denti, ti consiglio di immergere un cucchiaino nella polvere per ridurre al minimo il disordine.

Entro la terza settimana, sembrava che dopo ogni utilizzo i miei denti fossero un po ‘più bianchi. Sebbene il carbone attivo non possa cambiare il colore dei tuoi denti come lo può lo sbiancamento, sembra che aiuti ad assorbire le macchie superficiali.

Settimana 4

Fino alla fine della quarta settimana, non avevo confrontato la mia prima foto con l’ultima. Onestamente, non mi aspettavo una grande differenza. Avevo notato piccoli cambiamenti durante l’esperimento, ma ho pensato che sarebbe stata la fine.

Mi sono svegliato l’ultimo giorno del mio esperimento, mi sono lavato i denti e ho fatto loro un bel massaggio con il carbone. Ho scattato la mia ultima foto nello stesso punto e con la stessa illuminazione di quella del primo giorno e le ho messe una accanto all’altra.

Come puoi vedere, c’è una differenza piuttosto evidente. Sono orgoglioso dei risultati e, sebbene probabilmente non continuerò a strofinarmi i denti con il carbone tre o quattro volte a settimana, lo aggiungerò alla mia routine di cura della pelle della domenica per mantenere i miei progressi nello sbiancamento dei denti. .

Nel complesso, vale la pena usare carbone attivo per i tuoi denti. Parla prima con il tuo dentista, perché può erodere lo smalto e causare dolore e sensibilità, quindi ti consiglio di strofinarlo sui denti con le dita anziché con lo spazzolino da denti.

Ma per circa $ 7, ho un barattolo di vetro di polvere naturale che sbianca delicatamente i miei denti, rispetto a metodi molto più costosi che di solito coinvolgono sostanze chimiche che non riesco nemmeno a capire. Questo processo è decisamente disordinato, ma se eseguito con cautela, produce sicuramente risultati di cui vantarsi.

L’AUTRICE:

MARIANGELA MENNIS

Ciao, mi chiamo Mariangela e vivo a Roma insieme a mio marito e i miei due figli. Ho sempre avuto una passione per la salute e il benessere del corpo e ho passato anni a provare diverse soluzioni per avere un’ottima salute dentale e dei denti bianchissimi senza dover spendere una fortuna anno dopo anno. In questo sito voglio condividere l’esperienza mia, di mio marito e di alcune mie amiche e colleghe, in modo che possiate avere dei denti bianchi in maniera facile e veloce.